05. La vita di Dante. Un primo orientamento: II, 1302-1321

Non c’è molto da elucubrare sulla motivazione reale e il significato reale della condanna inflitta a Dante e agli altri tre cittadini il 27 gennaio del 1302. Il testo non parla di illecite appropriazioni di denaro a semplice fine di lucro, e le dice intese a manipolare le elezioni dei futuri organi di governo e…

04. La vita di Dante. Un primo orientamento: I, 1265-1302

La biografia di Dante, con le notizie dei suoi ascendenti, dei suoi familiari, del suo matrimonio, dei suoi figli, è stata ricostruita da molti autori. Ricordo fra gli altri il piccolo, classico libro di Michele Barbi, che ad oltre ottanta anni di distanza consiglierei ancora per un primo approccio.  In queste pochissime pagine mi limiterò…

03. Ancora Cacciaguida (Par. XV-XVI). Una contestualizzazione storica

Cacciaguida (Par. XV-XVI), del quale si è detto nella precedente lettura, era il trisavolo di Dante, cioè il padre del bisnonno di Dante. La memoria genealogica di Dante non risaliva più indietro, se non per vagare in un mondo assolutamente incerto e mitico. Dante dunque controllava in modo sicuro quattro generazioni prima della sua. Questo…

02. Cacciaguida (Par. XV-XVI) e la Romagna (Pg. XIV). Buon tempo antico cittadino e buon tempo antico cavalleresco

In un bellissimo e molto utile saggio del 1985 Fiorella Simoni, acuta e coltissima medievista precocemente scomparsa, inserì la Commedia nella tradizione letteraria dell’Ubi sunt? Illustrò l’antichità del tema e la sua presenza in culture diverse (ebraica, greco-romana, altre più distanti da noi), spiegò le sue valenze, anch’esse diverse, dal semplice compianto elegiaco e nostalgico…